Walter Mazzarri

Italiani, Premier amara: ko anche Mazzarri

LONDRA – La 6ª giornata di Premier League è stata la peggiore di sempre per i colori italiani. Tutti e quattro i nostri allenatori sono stati battuti: il Leicester City di Claudio Ranieri a Old Trafford dal Manchester United (4-1), lo Swansea City di Francesco Guidolin al Liberty Stadium dal Manchester City (1-3), il Chelsea di Antonio Conte all’Emirates dall’Arsenal (3-0) e, per concludere in bellezza, il Watford di Walter Mazzarri (e di Stefano Okaka, comunque fuori per infortunio) a Turf Moor dal Burnley (2-0). Insomma, un disastro.

DISASTRO – Se si considera poi l’ennesima disfatta del West Ham di Angelo Ogbonna e Simone Zaza, entrambi in campo dall’inizio alla fine nello 0-3 col Southampton, il quadro è completo. A meno che non si vogliano considerare anche Vito Mannone e Fabio Borini, rimasti fuori per infortunio nel ko interno del Sunderland col Crystal Palace. L’unico che avrebbe qualche motivo per festeggiare è Matteo Darmian, visto che il suo United ha vinto. Peccato che il legnanese con José Mourinho non vada nemmeno in panchina.

INCORNATE – L’ultimo in ordine di tempo a uscire con le ossa rotte dal campo è stato Mazzarri col suo Watford. Gli Hornets erano reduci dal doppio successo sul West Ham al London Stadium e soprattutto sul Manchester United a Vicarage Road. Contro il neopromosso Burley dell’ex Sean Dyche, però, non c’è stato nulla da fare. A decidere la sfida di Turf Moor le incornate di Jeffrey Hendrick poco prima dell’intervallo e di Michael Keane a inizio ripresa, in entrambi i casi su assist di Steven Defour.

UMILTÀ – Per i Clarets la seconda vittoria in campionato dopo quella a sorpresa contro il Liverpool. Per il Watford un bel bagno d’umiltà dopo i tanti elogi per la vittoria sui Red Devils. Mazzarri ancora deve trovare la quadra: l’ex tecnico di Napoli e Inter ha cominciato con un 3-5-2, salvo poi tornare alla difesa a 4 con l’arretramento di un’altra vecchia conoscenza del calcio nostrano come Valon Behrami.

FAME – Ma nell’analisi post partita di Mazzarri le questioni tattiche non trovano spazio. Il tecnico italiano è arrabbiato soprattutto per l’atteggiamento passivo dei suoi: «Non siamo stati abbastanza bravi – le sue parole a Sky -. Speravo che I giocatori sarebbero entrati in campo con la stessa fame e la stessa determinazione mostrata nelle altre partite, ma non è andata così ed è qualcosa su cui dobbiamo riflettere. A volte nel calcio succede, soprattutto in quello inglese quando affronti squadre come il Burnley. Hanno pressato, erano aggressivi. Anche il Liverpool ha sofferto su questo campo».

Risultati 6ª giornata
Classifica Premier League
Foto di Anders Henrikson

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s